Ritorna

Condividi  

Come tagliare
Per fare, Per riflettere
Carta, Materiale di fortuna, Per fare, Per riflettere

Materiale

  • forbici di varia dimensione e per vari utilizzi;
  • cutter;
  • cartone spesso o piano antitaglio;
  • riga in metallo.

Tagliare con le forbici

  • si può "disegnare" con le forbici tagliando direttamente la forma senza avere la traccia del disegno della matita creato precedentemente. Se invece di devono tagliare forme geometriche precise occorre dapprima disegnare e quindi tagliare;
  • la mano destra, quasi immobile, tiene le forbici, la mano sinistra tiene la carta nella direzione favorevole al taglio. E' dunque la carta che si muove e non le forbici;
  • il taglio deve essere pulito e netto e il bordo non deve essere strappato;
  • l'attacco tra un taglio e l'altro si fa in fondo alle forbici ben aperte. Della punta ci si serve solo per tagliare gli spigoli e gli angoli della carta.

Tagliare con il taglierino (cutter)

  • proteggere il tavolo con un cartone spesso almeno 3 mm, o un apposito piano antitaglio (è un materiale sintetico un po' costoso ma di lunga durata, mentre il cartone deve essere sostituito spesso);
  • utilizzare una riga di metallo;
  • il taglierino va tenuto con leggerezza e tirato verso di te. E' meglio ripassare più volte fino a quando il taglio ha oltrepassato lo spessore della carta o del cartone;
  • anche l'inclinazione della lama del taglierino è importante. Se si usa di punta strappa il foglio; lo stesso succede se la lama è consumata;
  • si può rinnovare la punta staccandone una tacchetta con l'apposito attrezzo che vien fornito con il taglierino;
  • esistono in commercio righe di metallo molto pesanti a L adatte soprattutto per tagliare il cartone macchina;
  • il taglierino può essere usato dai bambini solo in presenza di un adulto che insegni loro come si utilizza e li segua nel lavoro.

 
..
..
..
..
..
..
..

Schede correlate

Nessuna scheda correlata.
..
..