Ritorna

Condividi  

Scattiamo una foto ?
Per fare
grandi gruppi (più di 15), piccoli gruppi (meno di 15), adolescenza (> 12 anni), All'aperto, ATTIVITÀ NATURA, famiglia (pochi giocatori), fanciullezza (6-12 anni), Giochi Natura, infanzia (3-6 anni), Per fare

Obiettivo

saper osservare in maniera non superficiale.
 

Luogo

ambiente naturale ma anche al chiuso.

 

Partecipanti

nessun limite.
 

Età

dalle materne in su.
 

Tipologia

tranquillo.
 

Durata

30 minuti.
 

Svolgimento

Come fare una fotografia anche senza macchina fotografica? Come si fa a fare una foto che sia a nostra disposizione in qualsiasi momento, senza dover andare a cercarla dentro chissà quale mai cassetto, o in quale scatola o album ? Come fare ad avere una foto che anche fra cinquant'anni sarà sempre con gli stessi colori, e per niente deteriorata ? Ma è semplice, la facciamo con la nostra testa! Basta inquadrare bene quello che vogliamo fotografare, mettere a fuoco, senza tralasciare nessun particolare. Bisognerà quindi osservare attentamente, per alcuni minuti, quello che si vuole fotografare. Può essere un bel paesaggio durante una passeggiata, oppure il giardino che si vede dalla finestra, o ancora un albero o un prato; facciamo attenzione che tutto venga a fuoco e con la giusta esposizione. E poi... quando siamo pronti... si scatta: clic! Alcuni secondi per sviluppare la pellicola, ad occhi chiusi naturalmente, altrimenti, si sa, prende luce e non si sviluppa. Quindi voltiamo le spalle a quello che abbiamo fotografato e, senza più girarci, vediamo cosa è venuto nella fotografia. A volte la foto si osserva meglio ad occhi chiusi, così, senza distrazioni, si riesce a vedere ogni minimo particolare che è rimasto impressionato nella nostra pellicola dei cervello.

Ognuno a questo punto può raccontare cosa è venuto nella sua foto: il paesaggio, i particolari, i colori, le luci e le ombre, i primi piani, gli zoom oppure i grandangoli, cosi a poco a poco si ricostruisce il paesaggio che è alle nostre spalle.

Alla fine ci si rigira tutti e si osserva di nuovo per vedere se le nostre foto sono effettivamente fedeli oppure no.

 

Osservazioni

E' interessante notare i diversi particolari e le diverse visuali da individuo ad individuo. E' un gioco divertente, e molto probabilmente, dopo una prima volta, saranno proprio i partecipanti a volerlo fare altre volte. Di volta in volta si noterà con piacere che la loro capacità di osservazione diviene sempre più sottile e acuta.

 

(Cfr. anche "La macchina fotografica", in S. Loos, 99 giochi cooperativi, Edizioni Gruppo Abele, Torino 1989, p. 93./1).

 
..
..
..
..
..
..
..

Schede correlate

Nessuna scheda correlata.
..
..